RIVA E CRESTANI BRILLANO SUL PONTE

Pietro Riva e Francesca Crestani da applausi. Ed è trionfo sul ponte di Bassano. È stata una splendida serata sportiva quella vissuta sabato 12 giugno per le vie cittadine bassanesi in occasione della prima edizione della competizione Stelle sul Ponte, in attesa della Mezza Maratona del Brenta in calendario a settembre.

Per celebrare la conclusione dei lavori di restauro del ponte degli Alpini, su invito dell’amministrazione comunale della città del Grappa, la società sportiva Rx in collaborazione con B-Sport e Nico Runners e il gruppo ANA Montegrappa, ha dato vita ad una competizione agonistica su strada di circa 5 chilometri suddivisa in un giro a anello da percorrere per tre volte. La partenza e l’arrivo del percorso, disegnato da Enrico Vivian, sono stati collocato proprio sul monumento della città. Erano 24 gli atleti al via della prova maschile con l’azzurro bassanese Eyob Faniel (Fiamme Oro) a dare il via alla competizione e a supportare i concorrenti in gara. Suo il pettorale numero 1 che non ha potuto onorare correndo in quanto questa mattina presto sarà al via della Mezza di Verona, un altro importante test in vista dell’appuntamento a cinque cerchi.

Dieci le protagoniste al femminile con la marosticense Francesca Crestani a prendere le redini della corsa sin dai primi metri andando a trionfare in 17’01.La triatleta, seguita da Sergio Contin, ha vinto il tricolore U23 di duathlon e ha preso parte alla Europea Cup Elite di triathlon di Caorle. Al maschile successo per il poliziotto, originario di Alba, Pietro Riva capace di chiudere in 13’42 guadagnando metro su metro sul diretto avversario, il toscano Stefano La Rosa (Carabinieri).

L’azzurro, seguito a Rubiera da Stefano Baldini, è stato di recente protagonista alla Coppa Europa dei 10000 di Birmingham dove è sceso fino a 28’25. Hanno presenziato alle premiazioni Faniel e l’assessore Mariano Scotton. A fare da apripista in bici alle due gare il ciclista di Mussolente, Fabio Zampese, più volte campione italiano di cross country e poi diventato elite di ciclocross.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.