Granfondo La Rosina Città di Marostica

Granfondo Città di Asolo

Mezza Maratona del Brenta

Krono Race

Studio Biomeccanico

La biomeccanica si occupa della ricerca di un corretto gesto motorio da parte dell'uomo durante l'attività fisica per massimizzarne il rendimento. Lo scopo che i ricercatori si sono prefissati negli ultimi decenni è di ridurre il coefficiente di lavoro totale, cioè l'energia proporzionale necessaria a vincere le resistenze interne (sono le resistenze opposte dal nostro corpo per far muovere le parti impegnate nel gesto atletico) ed esterne (attrito propulsivo, penetrazione all'aria, rotolamento e pendenza). Altro obiettivo è migliorare la prestazione atletica con una metodologia non invasiva; per fare questo si utilizzano strumenti di analisi tra i quali il filmato dell'atleta durante l'attività motoria. Questo è uno dei metodi impiegati per la registrazione obiettiva dei fatti da parte di Studio RX, a condizione che venga adattato ad ogni singola disciplina sportiva con finalità di osservazione.
Ad esempio, l'osservazione della falcata di uno sprinter sarà diversa da quella della cadenza di un canottiere, ma permette in entrambi i casi di ricostruire e determinare la direzione del movimento, la velocità, la forza, la tecnica, dati necessari per analizzare la dinamica d'azione dell'atleta e per constatare la qualità del lavoro già effettuato dai tecnici. Questa materia, considerata solo da pochi anni dai praticanti ciclisti, ha lo scopo di analizzare come il corpo umano possa trasmettere la propria energia al mezzo e vincere le resistenze interne ed esterne con il massimo rendimento; il ciclista, infatti, dipende completamente dagli aspetti meccanici e funzionali della macchina. L'energia dell'atleta è devoluta a vincere varie forme di resistenza, pertanto minore sarà l'energia spesa a questo scopo, maggiore sarà il rendimento atletico.